iscrizioni - Isernia Camper Club

Vai ai contenuti

Menu principale:

Se sei interessato a conoscere meglio la nostra Associazione,
ti invitiamo a leggere attentamente quelle che sono le norme che regolano il nostro "vivere insieme".
Per aderire all'Isernia Camper Club dovrai:
Condividere ed accettare lo Statuto e Regolamento
LEGGI LO STATUTO                                                  LEGGI IL REGOLAMENTO
1) compila il modulo che segue;
2) dopo aver ricevuto conferma dal Consiglio Direttivo, versare la quota d'inscrizione (Una Tantum) di 10,00 €uro;
3) versare, in contemporanea, anche la quota annuale di 35,00 €uro (compreso la Camping Card International).
autorizzando fin d’ora l’Isernia Camper Club a trattare i dati personali e quelli del suo nucleo familiare, presenti su questa scheda in osservanza del Regolamento Privacy 2018 UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali registrandola in apposita banca dati









































In occasione dell’Assemblea dei Soci del 20 settembre 1996
Visti gli art. 22 e 27 dello “Statuto dell’Isernia Camper Club”
VIENE APPROVATO
il seguente
REGOLAMENTO INTERNO
art. 1)  Il presente regolamento è parte integrante dello statuto dell’Isernia Camper Club.
art. 2)  Sono Soci, oltre alle persone fisiche di cui all’art. 4 dello statuto, Enti, Associazioni e Società regolarmente costituite, la cui ammissione verrà accettata dal Consiglio e che verseranno, all’atto dell’ammissione, la quota di associazione che verrà annualmente stabilita. La tessera sociale sarà intestata impersonalmente all’Ente, Associazione o Società.
art. 3)  I Soci che non avranno presentato per iscritto le loro dimissioni entro il 30 ottobre di ogni anno saranno considerati Soci anche per l’anno successivo ed obbligati al versamento della quota annuale di associazione.
art. 4)  La quota annuale dovrà essere versata anticipatamente entro il 30 marzo di ogni anno, superato tale termine il Socio potrà essere considerato moroso.
art. 5)  La qualità di Socio si perde per decesso, dimissioni, per morosità o per indegnità; la morosità verrà dichiarata dal Consiglio; la indegnità verrà sancita dall’assemblea dei Soci.
A parziale modifica dell’art. 8 dello statuto dell’Isernia Camper Club e nella parte in cui si prevede la espulsione : “qualora vengano accertate situazioni passibili di denuncia all’autorità giudiziaria” si precisa che “saranno espulsi coloro i quali avranno riportato condanne, anche non definitive, contemplate nell’art. 1, lett. a), b), c), d), e) ed f), della legge 18 01 1992 nr.16.
art. 6)  In merito ai diritti dei Soci si precisa quanto segue:
- a) sono ritenuti Soci Ordinari tutti coloro che hanno versato, oltre alla quota d’iscrizione (una tantum) stabilita dallo statuto, la quota annuale. I familiari dei Soci ordinari, da desumere da autocertificazione, sono ritenuti Aggregati e potranno usufruire delle agevolazioni riservate ai Soci.
- b) sono ritenuti Soci Frequentatori tutti i Soci residenti in altre provincie o regioni, compreso i loro familiari da desumere con autocertificazione o da quanto dichiarato sulla loro domanda di ammissione.
           Tutti i Soci, Ordinari e Frequentatori, sono tenuti a comunicare tempestivamente eventuali cambiamenti allo stato di famiglia, onde consentire l’aggiornamento dei componenti il nucleo familiare sul libro dei Soci.
art. 7)  I Soci frequentatori sono esentati dal pagamento di eventuali somme per l’acquisto di terreni o immobili, mentre sono tenuti al pagamento di tutte le altre eventuali somme stabilite dall’assemblea o dal Consiglio.
art. 8)  Fondo Comune - Chiunque può concedere in comodato beni (mobili e immobili) all’associazione. Qualora i beni stessi fossero invece conferiti gratuitamente, non potranno essere restituiti ed entrano a far parte del patrimonio sociale. I beni che formano il fondo comune appartengono in comunione agli associati. Finchè dura l’associazione non possono essere divisi nè il singolo socio può pretendere la quota in caso di recesso.
art. 9)  Tutte le controversie sociali tra Soci, e tra questi e l’associazione o i suoi organi, saranno sottoposte, con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza di tre probiviri da nominarsi in assemblea; essi giudicheranno “ex bono et aequo” senza formalità di procedure. La loro decisione sarà inappellabile.

Con successiva Assemblea dei Soci del 19 dicembre 1998
Visti gli art. 22 e 27 dello “Statuto dell’Isernia Camper Club”
VENGONO APPROVATI
gli ulteriori articoli del
REGOLAMENTO INTERNO
art. 10) Nel caso in cui l’assemblea dei soci ravvisi la necessità di intervenire con un contributo economico straordinario, tale contributo sarà richiesto con un’unica quota per nucleo familiare, anche se in una famiglia, dovessero esserci più soci.
art. 11) I locali in uso dell’Associazione potranno essere assegnati temporaneamente, e solo dietro delibera, ai Soci che ne facessero richiesta per: compleanni, onomastici, anniversari etc.;
art. 12) Non è ammesso alcun intrattenimento che abbia finalità di lucro e/o politiche e non potranno essere pretese dagli ospiti quote per la partecipazione alle manifestazioni neanche sotto forma di rimborso spese;
art. 13) Il Socio che fa richiesta della sala, dovrà compilare l’apposito modulo relativo alla richiesta della sala; versare al momento della richiesta la cifra di cauzione;
art. 14)  Il Socio richiedente, o il suo coniuge, ha l’obbligo di essere presente per tutta la durata della festa e sarà responsabile del corretto comportamento degli ospiti e per gli eventuali danni da essi provocati;
art. 15)  Possono ottenere l’uso della sala solo i soci in regola con il pagamento della quota sociale e Ogni intrattenimento non potrà superare la mezzanotte del giorno stesso;
art. 16)  Il Socio richiedente è tenuto ad occuparsi della preparazione della sala e della pulitura della stessa (ove vi fossero, bagni compresi) subito dopo la manifestazione, e comunque non oltre le ore 12, 00 del giorno successivo, e l’immondizia dovrà essere depositata nei cassonetti comunali posti all’esterno dei locali;
art. 17)  La sala non potrà essere prenotata per organizzare feste per attività sociali che sono di competenza del C.D. (Veglioni, Festa della Donna, del Papà, della Mamma etc.);
art. 18)  La sala verrà concessa ad insindacabile giudizio del C.D.;
art. 19)  Il Consiglio Direttivo, qualora sia ritenuto necessario, potrà delegare uno o più consiglieri per essere presenti in sala, per il controllo della manifestazione e/o delle strutture, mentre sarà vietato l’accesso agli altri Soci non invitati;
art. 20)  Il Consiglio Direttivo si riserva il diritto di annullare la concessione anche nel corso della manifestazione, qualora il richiedente contravvenisse ad uno dei precedenti articoli;
art. 21)  Il Socio richiedente dovrà versare un assegno di £. 500.000 (cinquecentomila) quale cauzione per eventuali danni provocati dall’organizzatore o dai suoi ospiti. Tale cauzione verrà restitutita dopo un controllo della sala da parte di un Consigliere del C.D.;
 
Torna ai contenuti | Torna al menu